blog Archivi - Pagina 2 di 17 - Casa del Libro
La gang del pensiero

La gang del pensiero

Assente da (troppi) anni dalle nostre librerie, questa succosissima ristampa ci ha fatti felici. La gang del pensiero di Tibor Fisher, appena ripubblicato da Marcos y Marcos, è un romanzo geniale che consigliamo a chiunque voglia passare un po’ di tempo con la parte più sorprendente, eccitante e esilarante della letteratura contemporanea. E in questi giorni, forse, ne abbiamo davvero bisogno. La gang del pensiero è una dark comedy che rasenta la perfezione e che ci fa invidiare quelli che si erano persi la prima pubblicazione del romanzo. Una grande lettura vi aspetta, amici.

Riportiamo dalle note di copertina del romanzo:

“Hubert si è sistemato la chioma, si è infilato gli occhiali da sole e si è rimirato nello specchietto retrovisore. ‘Questo è l’illuminismo, e che cazzo’”.
Eddie Coffin, filosofo allo sbando.
Hubert, ex galeotto, dispensatore di saggezza ad ampio raggio.
Rapinano banche senza colpo ferire.
La loro strategia è filosofica: cambia di ban-ca in banca.
Si fanno chiamare la Gang del pensiero.
Imprendibili, spettacolari, flemmatici, sono l’incubo della polizia.
Eddie ama tutte le parole che cominciano per zeta, la Blanche de Garonne, il sole e la filosofia più antica della Grecia. Ha gestito un bordello ad Amsterdam, ha affrontato un elicottero sovietico in Afghanistan.
Hubert ha un solo occhio, un solo braccio e una sola gamba, ma è un artista della vendetta e di tutte le armi. Inguaribile romantico, riconosce una compagna di orfanotrofio dallo sguardo sulla copertina di una rivista pornografica.
Quando anche le rapine rischiano di diventare routine, per chiudere in bellezza, progettano il colpo del secolo.
La rapina preannunciata, metafisica: in gioco c’è la morte, o l’immortalità.

Programma L’ambiente siamo noi – 90 anni di libreria !

Il 22 marzo 2020 la libreria festeggia con i suoi amici e clienti i 90 anni di attività. Il compleanno coincide con la festa della primavera e con la giornata mondiale della Terra e sarà dedicato alla Natura che si risveglia dopo il lungo letargo invernale. Un’occasione per brindare e riflettere insieme sul necessario risveglio delle coscienze nei confronti del mondo che ci ospita e ci accoglie. La Terra a cui siamo connessi e da cui dipendiamo, le piante che ci curano e ci nutrono, gli esseri viventi che ci circondano, l’ambiente nel quale le generazioni future vivranno, sono quel Noi da tutelare ed assumere come Bene Comune.

Una consapevolezza che è rimasta a lungo ai margini delle scelte di sviluppo economico e della politica. La libreria storica vuole offrire quattro giorni di festa come spazio libero di riflessione e azione condivisa sul tema.

 

PROGRAMMA dal 20 al 23 marzo 2020

 Venerdì 20- h.10.30

 Urban Center

In collaborazione con “Siracusa città educativa” presentazione del programma “L’ambiente siamo Noi” e dell’installazione realizzata con gli studenti del 14° I.C. “Karol Wojtyla”  in conclusione del laboratorio didattico sul riciclo dal titolo: “Mare Nostrum 2048 – Il mare che non vorremmo mai vedere”

 condotto da Johnny Dell’Orto

sabato 21 – h. 10.00-13.00

Liceo Classico Tommaso Gargallo Giuseppe Barbera e Marcello Di Paola incontrano gli studenti.

 Incontro curato dal prof. Elio Cappuccio

 sabato 21 – h.18.00-20.00

Casa del Libro

Giuseppe Barbera, autore del libro “Antropocene, agricoltura e paesaggio”(Aboca  2019) e Marcello Di Paola autore del libro “Etica e Politica delle piante” (Derive e approdi 2019)

 dialogano con Elio Cappuccio e Salvo Adorno

 Domenica 22 – h.10.00-13.00

Vivai Cuba (Fontane Bianche- SR)

Associazione Minima Urbana

Incontro di conoscenza e scambio d’informazioni con la partecipazione di associazioni e gruppi che operano nel territorio di Siracusa

Visita ai vivai  Cuba guidata da Pietro Di Paola

 

Domenica 22 – h.17.00 Casa del Libro

“Per Acqua” Conferenza Performativa e presentazione del progetto/manifesto “Vivi, creativi e liberi” a cura di Antonella Usai Associazione s.d.NAD

Lettura scenica “La Nazione delle Piante” di Stefano Mancuso (Aboca 2019) a cura della Sezione F. Balestra dell’Accademia d’Arte del Dramma Antico

 

 h.19.30

Festa della Libreria

con torta, brindisi,  storia, ricordi e progetti

 

Lunedì 23 – h.9.00 – 13.00 Urban Center

All’interno della manifestazione “Siracusa che legge” incontro dei ragazzi degli  istituti scolastici comprensivi della città per la presentazione del libro Storie per ragazze ragazzi che vogliono salvare il mondo” (DeAgostini)  con le autrici Luciana Ciliento e Carola Benedetto dialoga Roberta Bongiovanni

 

Io cammino da solo

Io cammino da solo

Io cammino da solo di Henry D. Thoureau, è l’ultima, deliziosa sorpresa regalataci da Piano B edizioni, una piccola casa editrice dal catalogo raffinatissimo, i cui volumi super curati & slurposissimi non mancano mai dai nostri scaffali. Splendidamente curato e tradotto da Mauro Maraschi, questo volume raccoglie i diari compresi tra il 1837 e il 1861 del grande poeta, naturalista e filosofo della disobbedienza civile. “Io cammino da solo è un romanzo della vita che non mancherà di appassionare e scuotere sia i lettori di Thoreau sia coloro che ne conoscono soltanto il mito”.

L’ambiente siamo noi

L’ambiente siamo noi

Il 22 marzo 2020 la libreria festeggia con i suoi amici e clienti i novanta (90!) anni di attività. Il compleanno coincide con la festa della primavera e con la giornata mondiale della Terra e sarà dedicato alla natura che si risveglia dopo il lungo letargo invernale. Un’occasione per brindare e riflettere insieme sul necessario risveglio delle coscienze nei confronti del mondo che ci ospita e ci accoglie. La Terra a cui siamo connessi e da cui dipendiamo, le piante che ci curano e ci nutrono, gli esseri viventi che ci circondano, l’ambiente nel quale le generazioni future vivranno, sono quel noi da tutelare e assumere come bene comune.
Una consapevolezza che è rimasta a lungo ai margini delle scelte di sviluppo economico e della politica. La libreria storica vuole offrire tre giorni di festa come spazio libero di riflessione e azione condivisa sul tema.

PROGRAMMA – L’ambiente siamo noi – dal 20 al 23 marzo 2020

venerdì 20 – h.10.00 – Urban Center, Siracusa

Presentazione del programma e dell’installazione realizzata con gli studenti del 14° I.C. “Karol Wojtyla”  in conclusione del laboratorio didattico sul riciclo dal titolo “Mare Nostrum2048-Il mare che non vorremmo mai vedere” a cura di Johnny Dell’Orto

 sabato 21 – h. 10.00-13.00 – Liceo Classico Tommaso Gargallo, Siracusa

Giuseppe Barbera e Marcello Di Paola incontrano gli studenti. Incontro curato dal prof. Elio Cappuccio

sabato 21 – h.18.00-20.00 – Casa del Libro, Siracusa

Giuseppe Barbera, autore del libro “Antropocene, agricoltura e paesaggio”(Aboca ed.) e Marcello Di Paola autore del libro “Etica e Politica delle piante” (Derive e approdi ed.) dialogano con il prof. Elio Cappuccio.

domenica 22 – h.10.00-13.00 – Vivai Cuba (Fontane Bianche- SR) – Associazione Minima Urbana

Incontro di conoscenza e scambio di informazioni tra le associazioni  e le persone interessate.

 Moderano l’incontro Corrado Giuliano e Lucia Buonconsiglio

Visita ai vivai  Cuba guidata da Pietro Di Paola

 Domenica 22 – h.17.00 Casa del Libro, Siracusa

“Per Acqua” Conferenza performativa a cura di Antonella Usai Associazione s.d.NAD

Lettura ad alta voce della “Dichiarazione dei diritti delle piante” (Aboca ed.) degli allievi dell’Accademia del Dramma Antico, a cura di Giulia Valentini

 h.19.30

Festa della Libreria con torta e brindisi

storia, ricordi e progetti

 Lunedì 23 – h.9.00 – 13.00 Urban Center, Siracusa

All’interno della manifestazione “Siracusa che legge”: Incontro dei ragazzi degli  istituti scolastici comprensivi della città con le autrici Luciana Ciliento e Carola Benedetto per la presentazione del libro Storie per ragazze ragazzi che vogliono salvare il mondo” (De Agostini)   

Novità in libreria: La vita schifa

Novità in libreria: La vita schifa

Ecco un libro che ci piace assai e rende ancora più bello il nostro mestiere: La vita schifa di Rosario Palazzolo, in uscita il 23 gennaio per i tipi di Arkadia Editore. Attore, drammaturgo e adesso romanziere, Rosario Palazzolo si è cimentato in un romanzo torcibudella dove la lingua insegue l’universo e ci fa a botte dalla prima all’ultima pagina. Uno spettacolo continuo per i lettori in cerca di qualcosa di diverso dalla solita zuppa. Raccomandatissimo.

Riportiamo dalla quarta di copertina: “Un uomo racconta il suo ultimo anno di vita, lo racconta da morto, ci dice i perché, ci spiega i per come, ci catapulta in un luogo realissimo, contingente, eppure quasi fantasmagorico, segnato da una cultura al ribasso, che propone speranze a ogni cantone, solo per il gusto di vederle sfiorire. Ernesto è un killer. Un uomo buono. Cattivissimo. Con una sensibilità molto spiccata. Un uomo che ha vissuto un’infanzia povera di prospettive, un’adolescenza infame, una giovinezza sonnolenta e poi d’improvviso gagliarda, fino al giorno della sua morte. Parla soprattutto dell’impossibilità della redenzione, ché la parola redenzione, a volerci ragionare, è la parola più distante dalla parola redenzione, poiché propone un antidoto alla colpa, la assoggetta a una miriade di attenuanti, la sotterra, la dimentica. E invece la colpa andrebbe annoverata, sempre, ed esposta in bella mostra fra i fallimenti dell’esistenza, presa di petto, colpita ai fianchi, affinché non si abbiano sconti in qualsiasi futuro immaginiamo di dover ancora vivere”.