La Storia - Casa del Libro

La Storia

La Casa del Libro venne aperta nel 1930 a Siracusa (negli stessi locali dove ancora oggi opera) dai fratelli Matteo, librai catanesi, che decisero di inviare dal porto aretuseo tramite questo ‘deposito’ le pubblicazioni di Stato alle colonie africane. Nel 1942 il loro dipendente Rosario Mascali la rilevò ed iniziò l’avventura della prima libreria cittadina, che per 35 anni fu anche sede dell’editore Mascali. La libreria fornì generazioni di giovani studenti delle scuole inferiori e superiori dei libri scolastici per tutta la provincia ed è ancora ricordata nella memoria di molti per la generosità e l’attenzione con cui il libraio Rosario veniva incontro alle esigenze economiche delle famiglie del dopoguerra. Ma fu anche luogo di incontro e confronto tra intellettuali locali e nazionali: frequentazioni come quella di Leonardo Sciascia, Elio Vittorini, Vitaliano Brancati, Salvatore Quasimodo, Teresa Calleri, Laura Di falco, e tanti altri fra cui anche lo storico inglese Denis Mac Smith lasciano tracce in lettere private e memorie collettive locali. Oggi questo luogo culturale siracusano non ha perso il suo fascino per i visitatori ed i residenti. Solo negli ultimi anni hanno intrecciato rapporti con la libreria partecipando anche alle iniziative rivolte ai lettori e frequentatori abituali: Moni Ovadia, Piera degli Esposti, Luciana Castellina, Roberto Alajmo, Ginevra Bompiani, Germano Piazza, Galatea Ranzi, e tantissimi autori italiani e siciliani contemporanei.

La Libreria oltre che luogo di cultura riconosciuto in città per la promozione di eventi culturali nel tessuto architettonico di Ortigia (come le rassegne Prima della Prima dedicata ai testi teatrali ogni anno rappresentati al Teatro Greco dall’INDA, Je suis au jardin, I venerdì dell’anima) collabora anche con altre 186 librerie indipendenti per gli eventi nazionali Italian Book Challenge (il campionato dei lettori indipendenti) e Letti di Notte (la notte bianca delle librerie), con la trasmissione di radio Rai 3 Fahreneit 451 tramite il circolo di lettura in lingua italiana per il gioco “il libro del mese” scelto dai lettori. Inoltre è cenacolo di incontri di gruppo che favoriscono la comunicazione e la creazione di legami comunitari tramite alcune attività rivolte alla promozione della lettura: Circolo di lettura (in lingua italiana, francese, inglese), Libri Viventi, letture sceniche dedicate (in particolare ad alcuni autori siciliani primo fra tutti Elio Vittorini), presentazioni di libri appena editi, e tanto altro che convoglia la proposta del libraio e la richiesta del lettore.

La libreria è un punto di incontro e riflessione, un centro in cui fare cultura insieme.