Il gran balùn - Casa del Libro

Un altro gioiello arricchisce la collana dei libri da parati di VerbaVolant edizioni, la casa editrice siracusana che tanto sta facendo parlare di sé in tutt’Italia: Il gran balùn, di Lucia Moschella e Stefania Arcieri.

Di notte il Pallone aprì gli occhi e parlò con la bocca ancora impastata dal sonno.

“Volerò?” chiese il Pallone.

“Voleremo insieme” rispose il Pilota.

Dieci anni a volare su e giù nel cielo, per il Pallone e il suo Pilota: da terra fino a 150 metri d’altezza, per mostrare ai passanti la città dall’alto di una gondola appesa ad un lungo cavo d’acciaio. Il cielo, però, misura 11 milioni 520mila metri, e il Pallone non può più sopportare di vederne sempre lo stesso pezzo, per quanto bello sia. Si sente fatto per volare, volare sul serio però, senza funi, senza freni. Riuscirà il Pilota ad accettare il suo desiderio?

La penna di Lucia Moschella racconta la libertà che si fa sogno appassionato, e l’amore che non esiste senza la vera comprensione di chi ci sta al fianco: una delicata allegoria che trova compimento nella tecnica particolare di Stefania Arcieri, che gioca sulla sovrapposizione intersecando pennellate di inchiostro e grafite, creando uno spazio cromatico liquido e sospeso allo stesso tempo.