Senza categoria Archivi - Casa del Libro
Gli annientatori

Gli annientatori

Gianluca Morozzi non è più una promessa, una nuova voce del panorama italiano contemporaneo, Gianluca Morozzi in questi anni è diventato uno degli scrittori che semplicemente devi conoscere. Gli annientatori è il suo ultimo romanzo e non poteva certo mancare alla Casa del libro Mascali.

Riportiamo dalla scheda del romanzo:

Questo è l’inferno: non sapere da quanto tempo sei all’inferno.
Sono mesi o minuti che cammino in questo bosco desolato?
Sto cercando la piramide da due giorni o da vent’anni?
Se potessi farlo, mi strapperei il cuore con le mani. Ma non posso.
Non con
 queste mani.
E allora lo supplico, il mio cuore. Gli chiedo di fermarsi.
A ogni passo grido:
 Ti prego, fermati! Liberami!
Perché ti ostini a funzionare? Fammi morire!
Dentro questo bosco, io ci sono da vivo.
E anche l’inferno è preferibile agli Annientatori.
«Quand’è iniziato il percorso che mi ha portato a quest’inumana dannazione?»
A chiederselo è Giulio Maspero, giovane autore bolognese con due radicatissime passioni: la scrittura e le ragazze. Due strade certe per la rovina. Infatti, tra qualche romanzo più o meno di successo e qualche flirt non proprio innocente, nel mezzo di una calda estate si ritrova senza fidanzata – soprattutto senza la sua casa in cui vivere comodamente – e privo della pace necessaria per completare il romanzo che possa liberarlo, una volta per tutte, dalle insidie di un conto pericolosamente in rosso. Ma poi, in una delle sue serate solitarie in giro per Bologna, si imbatte in un fumettista cialtrone e grottesco in partenza per l’Uruguay, che gli offre di trasferirsi a casa sua per prendersi cura delle piante durante la sua assenza. Una casa piccola, in periferia, senza l’aria condizionata e con vicini invadenti… ma pur sempre una casa gratis. Così Giulio, risollevato da quest’improvvisa fortuna, si trasferisce. Ma perché i vicini, tutti parenti tra loro, sono così gentili e accoglienti? E perché in quella mansarda non ci sono piante? Meglio non chiederselo, forse, visto quant’è affascinante e disinibita la nuova dirimpettaia…
Sempre in equilibrio tra reale e surreale, con la consueta abilità Gianluca Morozzi accompagna i suoi lettori lungo una storia avvincente in cui, a poco a poco, dalle piccole crepe che si aprono in una situazione comune, filtra l’oscurità inquietante che si nasconde dietro la «normalità».

Torto Marcio

Torto Marcio

#TortoMarcio di Alessandro Robecchi in sole tre settimane è giunto alla terza edizione. Grazie grazie grazie per la fiducia che ancora una volta ci avete accordato. È un noir ricco di suspense e umorismo amaro che ci mostra tutte le contraddizioni di una città come Milano, dagli appartamenti di superlusso ai luoghi del disagio e dell’emarginazione quotidiana. Un poliziesco che fa riflettere sulla nostra società, e a noi è molto piaciuto. E voi che ne pensate?
http://sellerio.it/it/catalogo/Torto-Marcio/Robecchi/9129

Pioggia a settembre

Pioggia a settembre

Cari amici, voglio parlarvi di un progetto che mi sta molto a cuore. Trasformare la letteratura in un mezzo per abbracciare le minorità e le fragilità. Per questo sono felice di comunicarvi una mia nuova collaborazione con “L’unione italiana ciechi ed ipovedenti”. Il libro, le parole, la recitazione, serviranno da ponte tra il buio e la realtà.
Il primo appuntamento è dedicato ad Orazio Caruso, e al suo bellissimo libro “Pioggia e Settembre”. Evento che curo con la collaborazione indispensabile dell’Istituto artistico Gagini (e dei suoi studenti che si prestano generosamente a recitare e cantare). Ringrazio quindi la preside Giovanna Strano. Devo inoltre un ringraziamento particolare a Bernadette Lo Bianco e alla sua associazione “Sicilia Turismo per tutti” che mi ha messa in contatto con questa bellissima realtà, e all’editore Alfio Grasso, che ha messo gratuitamente a disposizione il testo del romanzo, perchè sia trasformato in un LIBRO PARLATO (in formato MP3), in modo da essere fruibile anche da chi non ha occhi per vedere, ma ha cuore in abbondanza per emozionarsi. Il primo appuntamento è il 20 aprile presso l’Unione ciechi, in via Grottasanta n. 99, Siracusa. Ci sostiene come sempre la carissima Marilia Di Giovanni della casa del libro. Vi aspettiamo!