Senza categoria Archivi - Casa del Libro
Il gran balùn

Il gran balùn

Un altro gioiello arricchisce la collana dei libri da parati di VerbaVolant edizioni, la casa editrice siracusana che tanto sta facendo parlare di sé in tutt’Italia: Il gran balùn, di Lucia Moschella e Stefania Arcieri.

Di notte il Pallone aprì gli occhi e parlò con la bocca ancora impastata dal sonno.

“Volerò?” chiese il Pallone.

“Voleremo insieme” rispose il Pilota.

Dieci anni a volare su e giù nel cielo, per il Pallone e il suo Pilota: da terra fino a 150 metri d’altezza, per mostrare ai passanti la città dall’alto di una gondola appesa ad un lungo cavo d’acciaio. Il cielo, però, misura 11 milioni 520mila metri, e il Pallone non può più sopportare di vederne sempre lo stesso pezzo, per quanto bello sia. Si sente fatto per volare, volare sul serio però, senza funi, senza freni. Riuscirà il Pilota ad accettare il suo desiderio?

La penna di Lucia Moschella racconta la libertà che si fa sogno appassionato, e l’amore che non esiste senza la vera comprensione di chi ci sta al fianco: una delicata allegoria che trova compimento nella tecnica particolare di Stefania Arcieri, che gioca sulla sovrapposizione intersecando pennellate di inchiostro e grafite, creando uno spazio cromatico liquido e sospeso allo stesso tempo.

Torto Marcio

Torto Marcio

#TortoMarcio di Alessandro Robecchi in sole tre settimane è giunto alla terza edizione. Grazie grazie grazie per la fiducia che ancora una volta ci avete accordato. È un noir ricco di suspense e umorismo amaro che ci mostra tutte le contraddizioni di una città come Milano, dagli appartamenti di superlusso ai luoghi del disagio e dell’emarginazione quotidiana. Un poliziesco che fa riflettere sulla nostra società, e a noi è molto piaciuto. E voi che ne pensate?
http://sellerio.it/it/catalogo/Torto-Marcio/Robecchi/9129

Pioggia a settembre

Pioggia a settembre

Cari amici, voglio parlarvi di un progetto che mi sta molto a cuore. Trasformare la letteratura in un mezzo per abbracciare le minorità e le fragilità. Per questo sono felice di comunicarvi una mia nuova collaborazione con “L’unione italiana ciechi ed ipovedenti”. Il libro, le parole, la recitazione, serviranno da ponte tra il buio e la realtà.
Il primo appuntamento è dedicato ad Orazio Caruso, e al suo bellissimo libro “Pioggia e Settembre”. Evento che curo con la collaborazione indispensabile dell’Istituto artistico Gagini (e dei suoi studenti che si prestano generosamente a recitare e cantare). Ringrazio quindi la preside Giovanna Strano. Devo inoltre un ringraziamento particolare a Bernadette Lo Bianco e alla sua associazione “Sicilia Turismo per tutti” che mi ha messa in contatto con questa bellissima realtà, e all’editore Alfio Grasso, che ha messo gratuitamente a disposizione il testo del romanzo, perchè sia trasformato in un LIBRO PARLATO (in formato MP3), in modo da essere fruibile anche da chi non ha occhi per vedere, ma ha cuore in abbondanza per emozionarsi. Il primo appuntamento è il 20 aprile presso l’Unione ciechi, in via Grottasanta n. 99, Siracusa. Ci sostiene come sempre la carissima Marilia Di Giovanni della casa del libro. Vi aspettiamo!