Lo stato assoluto

4,00 €
Tasse incluse

Lo stato assoluto

origini e evoluzione dell'assolutismo occientale e orientale

di Perry Anderson

trad. di Renato Pasta

Mondadori, I ed. Odscar Studio, aprile 1980

euro 4,00 + spese di sped.

Volume integro, mai sfogliato (fomndo di magazzino); presenta fioriture.

  • Acquista in tranquillità, la nostra professionalità è la tua garanzia. Acquista in tranquillità, la nostra professionalità è la tua garanzia.
  • Garantiamo un servizio di spedizione celere ed economico. Garantiamo un servizio di spedizione celere ed economico.
  • Hai un problema!  contattaci troveremo insieme la soluzione. Hai un problema! contattaci troveremo insieme la soluzione.

Il periodo tra il XV e il XVIII secolo vede la nascita e il consolidamento degli stati moderni: monarchie ambiziose espandono il proprio dominio sul continente, eserciti sempre più numerosi combattono guerre feroci, si rafforzano gli apparati statali necessari a controllare il territorio e a riscuotere le tasse, la società cerca di trovare un equilibrio tra i privilegi della nobiltà e le ambizioni delle classi mercantili e urbane in ascesa. Lo storico Perry Anderson si immerge in questo periodo fecondo e convulso ed esamina le origini e l'organizzazione sociale e politica degli stati assoluti che si affermarono in Europa occidentale. Ripercorre le traiettorie di Spagna, Francia, Inghilterra e Svezia e il caso particolare dell'Italia - unico paese a non aver sviluppato una forma di governo assolutistico --spiegando le ragioni politiche ed economiche di questa diversità. Parallelamente Anderson volge lo sguardo all'Europa orientale: passa in rassegna le monarchie di Russia, Prussia, Austria e Polonia e delinea quanto siano state influenzate o abbiano differito dal modello occidentale, specialmente nei rapporti con la nobiltà e nel diffuso asservimento della massa dei contadini. Per comprendere meglio la specificità dell'assolutismo europeo, Anderson lo confronta prima con l'Impero ottomano nei Balcani, caratterizzato da un forte apparato burocratico e dall'assenza della proprietà fondiaria e di una classe nobiliare, poi con il feudalesimo in Giappone, che presenta una serie di curiose analogie con gli sviluppi delle nazioni occidentali. Lo stato assoluto è un testo fondamentale, un classico della storia comparata che attraversa continenti, guerre, dinastie e rivoluzioni, trascinando il lettore nei secoli tumultuosi che hanno portato alla nascita del mondo per come lo conosciamo.

book3397